Anolini estivi: avanti con le idee

anolini estivi

Non è una sviolinata, anche se devo correttamente premettere che il ristorante è gestito da amici. Anzi, in realtà quando ho trovato in menù questa proposta di anolini estivi ho ordinato con diffidenza e con il timore di un “sacrilegio”. Gli anolini d’estate, infatti, sono per me semmai quelli di ferragosto: anolini “veri” che celebrano la fine dell’estate vera e propria, e che anticipano il rito che poi unirà moltissime famiglie parmigiane nel giorno di Natale.

E men che meno ho considerato gli anolini “pasticciati”, versione asciutta e con ragù che è servita anche in ristoranti di un certo livello, ma che i puristi della cucina parmigiana hanno sempre sdegnosamente respinto, e che di pasticciato – tranne forse qualche rarissima eccezione – hanno soprattutto l’idea.

Quando mi è stato presentato il piatto, come lo vedete nella foto qui sopra, ho istintivamente cercato la formaggiera, per ricoprire gli anolini come appunto si fa con il tradizionale piatto in brodo. Ma non era stata messa in tavola: nè io l’ho richiesta, per poter sperimentare il piatto come veniva presentato.

Ed è stata una sorpresa in positivo. L’accostamento anolini-mozzarella-pomodoro proposto dal “Parmigianino” funziona, perchè la tipica accoppiata “caprese” rispetta, accompagna e adegua alla stagione il più natalizio dei nostri piatti, ma senza snaturarlo e senza annullarne il sapore (anche se l’anolino in brodo “sepolto” di parmigiano resta ovviamente  imparagonabile).

Una strada da perseguire, ovviamente anche da parte di altri ristoranti, per attirare i turisti a Parma anche in stagioni diverse: tanto più mentre contemporaneamente vediamo sperimentare in piazza panettoni di luglio. Con gli anolini e non solo: perchè oggi sono in tanti (non solo profani come me) a ritenere che la cucina parmigiana abbia tali potenzialità da meritare un po’ più fantasia e un po’ meno pigrizia mentale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...