Se 80mila elettori stanno a casa…

municipio sera bello

65mila votanti su 144mila potenziali elettori…

Dico la verità: l’astensionismo del ballottaggio mi scandalizza un po’ meno, perché se io al primo turno ho votato in un modo che non si abbina a nessuno dei due candidati rimasti, tutto sommato il mio dovere l’ho fatto. Il problema vero non è nei numeri di stasera (che comunque fanno riflettere parecchio) ma in quelli dei parmigiani che già al primo turno con ben 10 candidati scelsero il disinteresse. E più ancora nell’atmosfera che ha accompagnato questo non-voto: bastava girare per Facebook, per trovare frasi di tutti i tipi, da “È normale, scegliere tra le mediocrità è molto difficile” a un più greve “La gente seria si è rotta il cazzo di parole servono i fatti” (scusate la volgarità, ma la riporto testuale per far capire il clima e aggiungo che ho letto anche molto peggio).

Chi ha ragione? Beh: sappiamo tutti che la politica spesso fa poco per attirarsi consensi e seguito. Ma in questi mesi non si può dire che i 2+8 candidati dei due turni elettorali non si siamo impegnati e non abbiamo provato a raccontare le loro proposte. Anche se il neosindaco dovrà tener conto di essere il sindaco di una minoranza.

Proposte mediocri? Idee poco scintillanti? Può darsi, ma allora dico al lettore quello che dico a me stesso: tu sai fare di meglio? Allora perché non ti candidi tu…? Altrimenti non ci si può lamentare del livello dei candidati, che peraltro meritano almeno il nostro rispetto per le energie ed il tempo persi: un livello che evidentemente rispecchia quello della città, nel bene e nel male.

Guardate questa foto:

ilari

E’ l’attore Giancarlo Ilari, e oggi con i suoi 90 anni ha preso la bici ed è andato a votare. Forse avrà anche ragione chi dice che “votare è inutile” e “tanto il potere è in mano ad altri”. Però io credo che se vogliamo cambiare davvero le cose occorre fare come Giancarlo Ilari, e metterci tutti a pedalare…

Annunci

Un pensiero riguardo “Se 80mila elettori stanno a casa…

  1. Metterci tutti a pedalare. Ottima esortazione per Parma (e per tutto il resto d’Italia) ..Io lo ripeto da un pezzo… Anche durante quest’ultima campagna elettorale l’ho ripetuto (V. miei post FB)
    Non in senso metaforico, ma letterale: metterci a pedalare cioe’ usare la bicicletta – come fa Ilari nella foto: ottimo ! – per muoversi (oggi ormai il mezzo di trasporto piu’ efficiente in citta’ e per un raggio di spostamento di almeno 10km.; se poi abbinata la bici al treno o al bus molti ma molti di piu’ ; ecc.ecc.). Ma questo argomento e grande tema (ciclabilita’, mobilita’ dolce, TI-BRE CICLOVIA NAZIONALE 16 BI, ecc.ecc.) per Parma e dintorni i due al ballottaggio (sia Pizzarotti che Scarpa) l’hanno snobbato, completamente e banalmente (e io direi, stupidamente) ignorato. Grave dimenticanza. Peccato! Speriamo che in proposito abbiano l’intelligenza di recuperare e ..pedalino per davvero e facciano desiderare di farlo a molti altri ..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...