Candidati, ultimi sforzi. E a volte la spinta arriva dalla famiglia

Nessun favoritismo, quindi se oltre a queste due immagini me ne segnalate (gbalestrazzi@gmail.com) altre di altri candidati sarà mia premura aggiungerle. Ma accanto alle ultime notizie di questa lunga campagna elettorale, la curiosità e anche la leggerezza di questo spunto meritava dal cronista due righe.  Continua a leggere “Candidati, ultimi sforzi. E a volte la spinta arriva dalla famiglia”

Federica Rossi espone a Stoccarda

federica rossi

Comunicato – Le sale espositive del Palazzo del Municipio di Stoccarda (Germania) ospitano, dal 23 maggio all’8 giugno 2017, la personale dell’artista Federica Rossi “Between Mother and Earth”, a cura dell’Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con la città di Stoccarda. «I numerosi i riconoscimenti all’estero dell’artista italiana, che l’hanno vista protagonista presso Gallerie, Istituti Italiani di Cultura e Musei a Londra, Miami, Ankara, Copenaghen, Bruxelles, Vienna, New Jersey, ne confermano il talento – sottolinea la Direttrice dell’Istituto di Cultura Adriana Cuffaro – perciò la presentazione delle sue opere in una delle città tedesche più note per importanza culturale, vuole essere anche un riconoscimento alla sua eccezionale traiettoria artistica». Sono circa venticinque le opere di grandi dimensioni che l’Istituto presenta nelle sale del Palazzo Rathaus Stuttgart. Il tema affrontato da Rossi, “Between Mother and Earth”, è il filo conduttore della mostra “Tra Madre e Terra”, recentemente presentata in Italia da Philippe Daverio, noto personaggio pubblico e stimato storico dell’arte. Lui stesso definisce l’artista «in evoluzione continua, artefice di un gesto che non è solo formale ma anche sciamanico». Di lei scrive: «Artista irrazionale per destino, non per scelta. Conosce per dono vaticinatore pulsioni arcane che il filosofo sa solo intuire. Laddove il pensiero non è sufficiente ad indagare, subentra una curiosa coscienza che percepisce gli esordi del mondo creato, una sorta di memoria della filogenesi. Federica Rossi ci lascia credere di conoscere la natura della terra appena questa fu creata, della terra intesa come materia primordiale. Percorre fisicamente il passaggio dal magma primordiale alla prima genesi della vita. E le forme scoperte sono quasi sempre doppie, come doppia è la cellula quando si moltiplica. Si articolano queste forme perché non hanno ancora raggiunto la dimensione finale alla quale dovranno tendere; sono catturate nel momento della mutazione e nel pulsare». L’inaugurazione oggi, martedì 23 maggio 2017. Il finissage avrà luogo giovedì 8 giugno 2017, alle ore 18.30, alla presenza dell’artista.

Per approfondimenti sul lavoro di Federica Rossi: http://www.federicarossi.it.