I colori della Racagni

cattura

Che la Racagni sia di nuovo la scuola del quartiere Pablo, e che si presenti allegra con i suoi colori, è ovviamente una bella cosa da festeggiare. Che il cantiere abbia subìto dei ritardi, con conseguenti disagi, è altrettanto ovviamente una cosa che era meglio evitare. Noi, come il solito, mettiamo qui a confronto entrambi gli aspetti: il video “ufficiale” del Comune con inaugurazione e presentazione dei nuovi locali, e la critica dall’opposizione di Roberto Ghiretti. I giudizi fra pro e contro, come sempre, ai lettori. Continua a leggere “I colori della Racagni”

Annunci

Antennone in via Bizzozero: 6 domande di Ghiretti

La prima polemica di settembre, insieme ai ritardi nei cantieri di alcuni asili, è sicuramente quella dell’antennone sbucato in una rotatoria con grande evidenza. Dopo la scaramuccia Folli-Pagliari, oggi interviene il consigliere Roberto Ghiretti con 6 domande. Ecco il testo dell’interrogazione:

A fine agosto il Comune di Parma ha trovato sistemazione definitiva per l’antenna Vodafone sulla rotatoria che raccorda via Bizzozero con via Montebello. Tale sistemazione risulta certamente impattante non solo da un punto di vista estetico ma anche rispetto alle emissioni di onde elettromagnetiche, elemento rispetto al quale molti residenti si sono mostrati molto preoccupati.

Non risulta inoltre che in questa vicenda siano stati coinvolti preventivamente i cittadini né i rappresentanti dei consigli volontari, motivo per cui le domande che mi sono pervenute sono tante, molte delle quali senza risposta. Segnalo infine che alcuni residenti mi hanno riferito che all’accensione dell’antenna diversi canali televisivi hanno smesso di funzionare o sono disturbati sensibilmente dalle emissioni dell’antenna.

Ciò  premesso interpello l’assessore per sapere:

  • Per quale motivo si è deciso di posizionare proprio su quella rotonda l’antenna in oggetto;
  • Non era possibile valutare altre collocazioni? Quali altri luoghi sono stati presi eventualmente in esame?
  • Per quale motivo non si è coinvolta in qualche modo la popolazione residente nel corso di questo processo decisionale?
  • Rispetto alle emissioni cosa dicono le certificazioni Arpa? Siamo certi che non vi siano pericoli per la salute pubblica?
  • Lei si sente di escludere che le emissioni elettromagnetiche possano interferire con la ricezione degli apparecchi televisivi posti nelle immediate vicinanze dell’antenna?
  • Nel caso che tali interferenze venissero confermate come intende procedere?
  • ………………………………………….
  • (g.b.) – A costo di annoiare tutti i politici di Parma e non solo, ripeto quello che ho augurato al Consiglio comunale che riprende i lavori il 6 settembre. Se i toni sono sereni e concreti come in questa interpellanza, si può approfondire un problema e magari arrivare a una soluzione condivisa (spesso sarà quella della maggioranza, come è giusto in democrazia, e a volte magari sarà recepita quella dell’opposizione, come forse non sarebbe male in questo caso perchè l’antenna lì fa proprio schifo…). A Roberto Ghiretti ho già scritto su Facebook: quando i toni sono questi, ne guadagna molto l’efficacia di chi parla. Secondo me.