Teste quadre e Bagoli: alleniamoci a riderci sopra

https://www.facebook.com/plugins/video.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Fgruppovandelli%2Fvideos%2F1129653757097260%2F&show_text=0&width=560

Dopo lo spot in dialetto #daicandom (guardalo qui), da Reggio arriva un altro video in dialetto. Due tifosi ruspanti: un granata Testa quadra e un crociato Bagolo. Ma sì: alleniamoci a riderci sopra e a specchiarci nei rispettivi difetti/qualità, perchè Parma e Reggio sono diversissime per mille motivi e proprio per questo hanno anche molto da insegnarsi a vicenda.  E quando si mettono insieme, ne nascono uno dei formaggi più buoni al mondo e delle cupole da incanto.

Poi, allo stadio, vinca il migliore. Ma che sul campo e sugli spalti sia festa per tutti: #daicandom !

Guarda anche il video di Nevio Scala: “Per vincere, ma in trasparenza e allegria”

PARMABILLY: leggi il nuovo blog parmigiano

#DAICANDOM: lo spot della Reggiana

Nessun commento, nessuna presa in giro. Bello o brutto che sia, lo spot della Reggiana calcio per invitare i tifosi all’abbonamento ha quanto meno un paio di pregi fondamentali: semplicità e ruspante ironia. Gli stessi ingredienti che ci auguriamo di ritrovare, da una parte e dall’altra dell’Enza, quando ci sarà il doppio derby. Ce la possiamo fare tutti insieme: #daicandom…

Il derby del terzo millennio 

Marco Ferrari ha commentato su Facebook il ritorno del derby Parma – Reggiana con questa foto e con queste parole:
Dopo 19 anni….e’ RITORNATO IL DERBY!
Ora sta a noi dimostrare a tutti che due citta’ e due tifoserie civili meritano di poterselo godere dagli spalti, sia a Parma che a Reggio, con tanta “arlia” ma senza alcuna violenza.
(g.b.) Ecco: la prima sfida sarà davvero quella, perché in 20 anni  (e a 30 dagli scontri al Tardini nell’anno di Sacchi) è cambiato il mondo: siamo circondati di violenza e reclamiamo ogni giorno più poliziotti e carabinieri nelle strade ostaggio di pusher o altro. Aggiungere violenza e impegnare forze dell’ordine per una partita a pallone a cavallo dell’Enza sarebbe ridicolo prima ancora che stupido. Dimostriamo semmai che qui può nascere il primo derby biologico. Senza additivi: proprio come quel dono della Natura e del lavoro che è il Parmigiano Reggiano…